Consiglio d’istituto

COMPONENTI ELETTI  a decorrere dal 16/11/2015

Insegnanti:

  • Bocca Tiziana
  • Rivoira Maria Paola
  • Tranchero Mara Anfreina
  • Marchetti Nadia
  • Bonansea Daniela
  • Durbano Simona
  • Giachino Patrizia
  • Vallerotti Laura

Genitori:

  • Florea Elena, presidente
  • Alberto Bianca,
  • Conterno Fabrizio, vicepresidente
  • Falco Cristina
  • Peyrache Davide,
  • Anselmo Erwin
  • Vincenti paolo
  • Migliore Anna Lisa

Personale ATA

  • Bruno Laura Anna
  • Rivoira Franca

 

GIUNTA ESECUTIVA

Peyrache Davide            genitore

Alberto Bianca                genitore

Tranchero Mara Andreina       docente

Rivoira Franca                personale ATA

Boaglio Ausilia              Direttore Servizi Generali e Amministrativi

Colombero Antonio          Dirigente Scolastico

 

LE COMPETENZE DEL CONSIGLIO DI CIRCOLO O DI ISTITUTO
II consiglio di circolo o di istituto è presieduto da uno dei membri, eletto a maggioranza assoluta dei suoi
componenti, tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.
Il consiglio dà  indicazioni e stabilisce i criteri sugli aspetti organizzativi dell’istituto.
Ai sensi dell’art. 10 del Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 (e successive modificazioni) il consiglio di circolo e d’istituto:
– Elabora e adotta gli indirizzi generali del POF e determina le forme di autofinanziamento.
– Delibera il Programma annuale, il bilancio preventivo e il conto consuntivo e dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico del circolo o dell’istituto
-Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante, su proposta della giunta esecutiva, per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, nelle seguenti materie:
a) Adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto che deve fra l’altro
b) Acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici e acquisto dei materiali di consumo
c) Adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
d) Criteri generali per la programmazione educativa;
e) Criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
f) Promozione di contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;
g) Partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
h) Forme e modalità per lo svolgimento di iniziative assistenziali che possono essere assunte dal circolo o dall’istituto.

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi